UN ANTIPAPA A VITERBO .

Riceviamo e volentieri pubblichiamo i comunicati stampa DELL'ANTIPAPA Paolo D'ARPINI.Con l'occasione ricordiamo all'ANTIPAPA che non abbiamo fatto in tempo a pubblicare la sua "MARCIA SU VITERBO" del 18 u.s. perché il comunicato stampa ci è pervenuto quel giorno stesso e lo abbiamo letto soltano oggi ! Così  mi auguro che l'amico Paolo D'ARPINI possa imparare ad inserire nel nostro portale gli articoli A U T O N O M A M E N T E in modo da pubblicarli in tempo reale.Non avevo alcun dubbio che alla rimpatriata laica potessero partecipare 4 persone : la crisi delle vocazioni (religiose ed ANTI )è ben più profonda della crisi economica.Ero certo che all'oceanica manifestazione avrebbero vigilato "qualche decina di poliziotti in borghese" : Paolo D'ARPINI sicuramente è segnalato alle questure di tutta Italia per uomo mite e pacifista almeno come Papa RATZINGER ; però le sue idee ed iniziative sono un pò più RIVOLUZIONARIE e DESTABILIZZANTI.Caro Paolo D'ARPINI ANTIPAPA, facci sapere con dovuto anticipo la Tua prossima discesa a VITERBO, consigliandoTi di NON FARLA in occasione del trasporto della MACCHINA DI SANTA ROSA il 3 Settembre p.v. .Sono certo che l'accoglienza delle forze dell'ordine e della popolazione viterbese, per quella occasione, sarà diversa :i primi, questa volta, Ti porteranno al FRESCO .La seconda sarà con Te sicuramente PIU' "CALDA".E questo non per rispetto a PAPA Benedetto XVI, ma perché la Tua iniziativa potrebbe essere equivocata come contestazione alla Santa:ai Viterbesi NON TOCCARE LA SANTA PATRONA !Nel caso Tu volessi confermare la manifestazione ANTIPAPA proprio per quel giorno, sono a chiederTi l'esclusiva per www.viviviterbo.it del servizio e foto dell'evento.CordialmenteViterbo, 20 Luglio 2009                                                               red@ttore   18 luglio 2009 - L'antipapa Paolo D'Arpini ha visitato Viterbo - Scomunicato StampaFelicemente portata a termine la visita antipapale di Paolo D'Arpini, il quale è giunto a Viterbo Bagnaia in mattinata ed odierna ha potuto incontrare tre amici al bar, raggiungendo in tal modo il totale di quattro, numero perfetto per una riunione laica "altra" (odi la canzone"eravamo quattro amici al bar che volevano cambiare il mondo..").Sono state così gettate le basi per una società veramente laica nella città dei papi (e degli antipapi)."Andiamo oltre la religione e l'ideologia!" Ha affermato il D'Arpini, confortato e coadiuvato nell'intento dall'avvocato Vittorio Marinelli di European Consumers e dagli altri due amici presenti all'incontro semiclandestino in un baretto di Bagnaia, davanti ad una birretta, due caffè ed un cappuccino.Nel mentre fuori, nella piazza, un nutrito numero di agenti in borghese controllava che non venissero infrante norme dello stato o della chiesa. E non essendo state rilevate infrazioni, né prove di sedizione religiosa o politica (a parte le opinioni personali espresse dal gruppetto), nessuno dei partecipanti alla "rimpatriata laica" è stato incriminato o arrestato."Già un risultato positivo lo abbiamo ottenuto!" Ha commentato il D'Arpini,in veste d'antipapa (vedi foto allegata). Comunque chiedendosi: "Che fine avrà fatto l'ultimo antipapa Benedetto XVI, non questo Ratzinger ma quello del 15 secolo che infine si sottomise ad Alessandro VI...?!".  "Inoltre, chissà se la precedente esistenza di un Benedetto XVI non dovrebbe far sì che Ratzinger avesse il numero XVII..? O forse no, poiché il XVII è considerato infausto?".Ma il dubbio atroce del D'Arpini è stato prontamente fugato dai presenti che all'unisono hanno dichiarato che questi discorsi non hanno né capo nè coda e che a loro non gliene fregava niente di questi numeri!Il sedicente antipapa, Paolo D'Arpini, ha infine ringraziato la popolazione viterbese per la calda accoglienza (c'erano almeno 30 gradi all'ombra), le forze dell'ordine (per aver mantenuto una ragionevole calma) e gli organi d'informazione (per aver ignorato l'evento).La prossima visita dell'antipapa a Viterbo, forse a dorso d'asino, è prevista per il 3 settembre 2009 in occasione del trasporto della macchina di Santa Rosa.Ufficio Stampa AntipapaleViterbo Bagnaia - 18 luglio 2009spirito.laico@libero.ithttp://altracalcata-altromondo.blogspot.com/ Un antipapa a Viterbo, il 18 luglio 2009, per proporre un comitato per la Cultura LaicaIl 18 luglio 2009 Paolo D'Arpini sarà nella "città dei papi", nella vestedi "antipapa" per proporre la fondazione di un Comitato per la Cultura Laica.Ecco l'annuncio del D'Arpini: "Ho pensato di organizzare a Viterbo un Comitato per la cultura laica, le pari opportunità ed i diritti civili. I cittadini laici o le associazioni che sono interessate al progetto possono compartecipare ed aderire anche con proposte di manifestazioni culturali insintonia".Paolo D'Arpini conclude: "Credo che questa sia una buona opportunità per tutti coloro che a Viterbo, od in provincia, operano negli ambiti predetti e non si piegano alla deriva perbenista ideologica religiosa, pertanto non prendete sottogamba questa proposta".Paolo D'Arpini sarà alle h. 12.oo  del 18 luglio 2009 a Bagnaia Viterbo nella Piazza Castello. All'incontro segue un picnic in campagna, ognuno porta qualcosa di vegetariano.Per informazioni: spirito.laico@libero.itRecapiti telefonici: 0761/587200 - 333.5994451

Autore

257
Argomento Tag

ULTIME NOTIZIE ED EVENTI

Acquapendente
Arlena di Castro
Bagnoregio
Barbarano Romano
Bassano in Teverina
Bassano Romano
Blera
Bolsena
Bomarzo
Calcata
Canepina
Capodimonte
Capranica
Caprarola
Carbognano
Castel Sant'Elia
Castiglione in Teverina
Celleno
Cellere
Civita Castellana
Civitella d'Agliano
Corchiano