Vetralla

Il Territorio

Vetralla si trova sul versante occidentale dei Monti Cimini, nelle vicinanze del cratere vulcanico che ha dato origine al lago di Vico. Sul territorio comunale si erge il monte Fogliano.

Cenni Storici

Il nome si ritiene derivi dal latino Vetus aula (Antico luogo) o da Vetus alia (altra città (sottinteso) vecchia con riferimento a Viterbo (Vetus urbs).

La posizione di Vetralla, dominante e facilmente fortificabile, nel cuore del territorio degli Etruschi è stata occupata con continuità a partire dall' Alto Medioevo. In epoca romana sulla via Cassia a circa due km dagli insediamenti medioevali era presente una stazione della posta; tuttora nei pressi di S. Maria di Forcassi sono presenti alcuni muri e parte della pavimentazione del Forum Cassii romano. Nel tardo impero la popolazione, ridotta numericamente, si spostò nell'attuale posizione più facilmente difendibile.

La piccola fortezza venne incorporata nei possedimenti papali fin dalla loro origine storica grazie alla Donazione di Sutri (728) effettuata dal re longobardo Liutprando a favore del papa Gregorio II; tra gli anni 1110 e 1134 fu sotto il dominio dei signori di Viterbo. Dal 1145 il papa Eugenio III si installò a Vetralla per sfuggire alla violenza e alle lotte intestine di Roma; da qui indisse la Seconda Crociata con la bolla Quantum praedecessores.

Il territorio fu a lungo conteso tra i papi e i signori di Viterbo e, ancora oggi a titolo commemorativo il sindaco di Vetralla nella cerimonia dello Sposalizio dell'albero riafferma i diritti del comune sul controllo di Monte Fogliano.

Questo feudo fu assegnato nei secoli a varie famiglie nobiliari legate al papato: per primi gli Orsini, poi i Di Vico fino al 1435 quando l'ultimo signore, Giacomo di Vico, fu rimosso dal cardinale Giovanni Vitelleschi, imprigionato nella fortezza di Soriano e decapitato. Vetralla passò poi al cardinale Giovanni Borgia (1474), a Lorenzo Cybo (1529), e al cardinale Alessandro Farnese nel 1534. Vetralla fu testimone di episodi della Campagna garibaldina del 1867.

Numeri ed indirizzi utili

Numeri Utili
COMUNE tel. 0761.46691
EMERGENZA SANITARIA tel. 118
SOCC. PUBBLICO EMERGENZA tel. 113
GUARDIA DI FINANZA tel. 117
VIGILI DEL FUOCO tel. 115
GUARDIA MEDICA tel. 0761.461242
AVIS tel. 0761.477588
EMERGENZA SANGUE tel. 335.6035773
ASL VETRALLA tel. 0761.484110
POLIZIA STRADALE tel. 0761.29261
TELECOM (serv. Clienti e guasti) tel. 187
TELECOM (informazioni)
DETTATURA TELEGRAMMI tel. 186
SOCC. STRADALE ACI
(Notturno e festivo) tel. 0761.250595
tel. 0761.250060
VIAGGIARE INFORMATI tel. 1518
TRENITALIA tel. 892021

Farmacie:

DOTT.SSA FANELLI ANNA RITA VETRALLA 0761-460048, 0761-477053
FARMACIA COMUNALE "SANITAS VETRALLA" PIAZZA EUROPA, 52 LOC. TRE CROCI 0761-478059
FARMACIA DR. ZORGHI FRANCESCO VIA CASSIA,38 - CURIA DI VETRALLA 0761-481008

Acquapendente
Arlena di Castro
Bagnoregio
Barbarano Romano
Bassano in Teverina
Bassano Romano
Blera
Bolsena
Bomarzo
Calcata
Canepina
Capodimonte
Capranica
Caprarola
Carbognano
Castel Sant'Elia
Castiglione in Teverina
Celleno
Cellere
Civita Castellana
Civitella d'Agliano
Corchiano