San Lorenzo Nuovo

Il Territorio

Il Territorio

San Lorenzo Nuovo sorge su una collina a 503 metri d'altezza, sul versante interno settentrionale del recinto craterico del lago di Bolsena e domina da un lato la conca lacustre, dall'altro la pianura di Acquapendente.
Situato dove si incontrano la Via Cassia che unisce Roma alla Toscana e la Strada Maremmana 74 che unisce Orbetello e Pitigliano a Orvieto, a differenza dei centri vicini, tipicamente medievali, conserva un centro storico d'impronta neoclassica che risale al Settecento.
L'abitato si caratterizza per le sue case uniformi e basse, dominate dalla chiesa di San Lorenzo che si affaccia su una grande piazza ottagonale, interessante esempio di pianificazione urbanistica settecentesca. Fa parte del territorio comunale una porzione della spiaggia del Lago di Bolsena (San Lorenzo al Lago).
Il Lago

A soli 5 km dal centro abitato, è situata la spiaggia di San Lorenzo Nuovo, bagnata dalle acque del meraviglioso Lago di Bolsena, ove è possibile trascorrere qualche ora in assoluto relax sdraiati sotto l’ombra dei pioppi o sui soffici prati.
La “passeggiata” sul lungolago è un’ottima occasione non solo per godere dello splendido paesaggio, ma anche per respirare aria pulita a pieni polmoni!
Per chi ama passeggiare immerso nella natura, un articolato percorso di strade interne, che costeggia i campi coltivati, permette di vedere i resti della Chiesa di San Giovanni in Val di Lago.
Il lungolago di San Lorenzo Nuovo mantiene il suo fascino in tutte le stagioni dell’anno: si veste di mille colori in autunno, mentre in inverno dominano il silenzio e la tranquillità. Con la primavera si risvegliano, insieme alla natura, tutte le attività del luogo che, pian piano, si riempie di voci e colori …e, finalmente, arriva l’estate!
Manifestazioni, feste ed eventi (sportivi, musicali, gastronomici) si svolgono ogni anno in questa cornice naturale raccogliendo numerosi visitatori in una vera e propria esplosione di vitalità!

Sono presenti spiagge libere, bar, ristoranti, camping ed ampi parcheggi

Cenni Storici

La Storia
Il Borgo antico

Prima del 1774, il vecchio villaggio di San Lorenzo alle Grotte era ubicato in prossimità del Lago di Bolsena, così denominato perché cinto da una miriade di grotte e fu abitato dagli Etruschi a partire almeno dal 770 a.C.
Sotto la dominazione Romana, San Lorenzo fu eletto Municipium e Prefettura.
In questo periodo, secondo la tradizione, durante l’invasione dei Vandali nel V^ secolo d.c. gli abitanti invocarono la protezione divina.
All’approssimarsi dei barbari, durante la festa di S. Apollinare, scese una fitta nebbia che impedì agli invasori di giungere alla città che fu così risparmiata.
Nel 771-772 d.c. vi trovarono rifugio gli abitanti di Tiro (Grotte di Castro), un centro di origini Etrusche posto su un colle, in fuga dai Longobardi di re Desiderio che distrussero la loro città..
Grazie al passaggio della via Cassia il centro ebbe sempre una grande importanza strategica tanto da fomentare continue lotte tra vari signorotti locali e la Chiesa.

Nell’XI secolo San Lorenzo alle Grotte venne ceduto dalla Contessa Matilde di Canossa alla Chiesa e insieme ad altre terre confinanti andò a costituire la provincia di Val di Lago
Nel 1265, insieme con le terre limitrofe (Grotte di Castro, Latera, Gradoli, isola Bisentina) cadde per un breve periodo sotto il domino della Repubblica di Orvieto. Nel 1266, San Lorenzo prese parte alla spedizione Ghibellina contro i Guelfi dell’isola Martana e di altri centri.
Nel 1267 San Lorenzo rinnovò la sua obbedienza alla Chiesa.
Nel 1294, insieme ad altri centri della Val di Lago, si sottomise nuovamente alla Repubblica di Orvieto. Era l'inizio di una serie di controversie con lo Stato della Chiesa fino al 1359, quando il cardinale Albornoz portò San Lorenzo di nuovo sotto la giurisdizione del papato.

Nel 1527 la città fu incendiata e saccheggiata dai lanzichenecchi, in viaggio verso Roma.

(Nella foto una grotta ubicata nei pressi del vecchio borgo. Fonte Wikipedia)
Il nuovo abitato

Nel Settecento a causa dell'innalzamento del livello del lago, la zona in cui sorgeva il vecchio borgo divenne oltremodo malsana soggetta alla malaria e a periodiche inondazioni, per cui, nella seconda metà del 1700, su iniziativa di Pio VI . allora tesoriere apolostolico, il Pontefice Clemente XIV prese la decisione di trasferire la popolazione in una zona più salubre.

L'incarico del progetto fu affidato all'architetto Francesco Navone, il quale, con una visione moderna e innovatrice, sviluppò la pianta del nuovo paese sul modello della piazza Amalienborg di Copenaghen, a forma ottagonale, da cui si dipartono vie dritte e larghe che si intersecano ad angolo retto.

Divenuto Pontefice, Pio VI si adoperò affinchè l'opera fosse portata a termine affidando l'incarico al Cardinale Guglielmo Palletta, vicetesoriere Apostolico.

Nella zona prescelta, una vasta pianura sulla collina sovrastante, fu portata l'acqua e nel 1774 fu fondata la città di San Lorenzo Nuovo.
In segno di gratitudine i cittadini posero una tavola di marmo per ricordare i fondatori della nuova città, tuttora visibile nel lato sud-est della piazza.

Il 22 febbraio 1798 mentre si recava a Firenze come prigioniero dei francesi, Pio VI volle passare da San Lorenzo Nuovo per salutare la città.
Durante il Risorgimento, nel 1867, il monte Landro, nel territorio del Comune di San Lorenzo Nuovo, fu teatro degli scontri tra i garibaldini e le truppe Pontifice.

Tra il maggio e giugno 1944, nel corso della seconda guerra mondiale, San Lorenzo Nuovo ha subito bombardamenti aerei da parte delle forze alleate, con numerose vittime e danni considerevoli.

(Nella foto: Veduta aerea di San Lorenzo Nuovo)

Numeri ed indirizzi utili

Indirizzi utili
Comune di San Lorenzo Nuovo

Piazza Europoa
01020 S.Lorenzo Nuovo (Vt)

Tel. Tel. 0763 72681 - Fax 0763 7268221
tributi@comunesanlorenzonuovo.it
Carabinieri

Via Umberto I^ n.58
01020 San Lorenzo Nuovo (Vt)
Tel. 0763 727002 Fax 0763 727052
Protezione Civile

Piazza dei Caduti
01020 San Lorenzo Nuovo (Vt)
Tel. 0763 727088 Fax 0763 727088
Farmacia

Piazza Europa
01020 San Lorenzo Nuovo (Vt)
Tel. 0763 727827 Fax 0763 726156
Ufficio Postale

Piazza Europa
01020 San Lorenzo Nuovo (Vt)
Tel. 0763 727015
Banca di Credito Cooperativo

Piazza Europa
01020 San Lorenzo Nuovo (Vt)
Tel. 0763 727114
Bsnca Unicredit

Piazza Europa
01020 San Lorenzo Nuovo (Vt)
Tel.
Pro Loco

Piazza Europa
01020 San Lorenzo Nuovo (Vt)
Tel. 0763 727003
Parrocchia

Piazza Europa
01020 San Lorenzo Nuovo (Vt)
Tel. 0763 727058

Acquapendente
Arlena di Castro
Bagnoregio
Barbarano Romano
Bassano in Teverina
Bassano Romano
Blera
Bolsena
Bomarzo
Calcata
Canepina
Capodimonte
Capranica
Caprarola
Carbognano
Castel Sant'Elia
Castiglione in Teverina
Celleno
Cellere
Civita Castellana
Civitella d'Agliano
Corchiano