Monterosi

Il Territorio

Monterosi è un comune di circa 4.000 abitanti della provincia di Viterbo; dista dal capoluogo circa 35 km e dal Grande Raccordo Anulare (Roma) circa 30 km.
Questo piccolo centro, tutto raccolto intorno al suo nucleo centrale, ha avuto, in passato, importanti funzioni strategiche. Il passaggio della via Cassia favorì scambi economici e culturali con il resto dell'Etruria e questo consentì a Monterosi, e ad altri paesi limitrofi, di accrescersi culturalmente ed economicamente. Naturalmente, per lo stesso motivo, fu anche vittima di numerosi assedi e saccheggi: passarono di qui Romani, Goti e Longobardi. Inizialmente situato sul colle che attualmente lo sovrasta, intorno al 1400, in un periodo di relativa calma, il centro abitato si trasferì a valle. Nel 1155, Monterosi divenne il luogo prescelto da papa Adriano IV per incontrare Federico Barbarossa che doveva essere incoronato imperatore: il Barbarossa si rifiutò, in quell'occasione, di reggere la staffa al pontefice che doveva salire a cavallo. Nel 1649 invece, vi venne ucciso Monsignor Giarda, mandato da Innocenzo X per convincere Ranuccio Farnese a restituire il ducato di Castro. Situato poco lontano dal centro abitato, il lago omonimo, occupa un cratere avventizio dei Monti Sabatini, sulle sue rive avvenne lo storico incontro tra Federico Barbarossa ed il pontefice Adriano IV. Tra gli edifici religiosi di notevole rilevanza storico-architettonica merita una menzione la piccola chiesa di San Giuseppe, risalente ai primi anni del Quattrocento.

Località principali

Cenni Storici

Sulle rive del piccolo lago di Monterosi, detto anticamente Janula, nel 1155 avvenne l'incontro fra Adriano IV e Federico Barbarossa, mentre le campagne che circondano il paese furono teatro dell’assassinio del messo del Papa Innocenzo X da parte dei sicari di Ranuccio Farnese.

Monterosi è tutto raccolto intorno al suo nucleo centrale, ha avuto, in passato, importanti funzioni strategiche. Il passaggio della via Cassia favorì scambi economici e culturali con il resto dell'Etruria e questo consentì a Monterosi, e ad altri paesi vicini,di migliorare culturalmente ed economicamente Naturalmente, per lo stesso motivo, Monterosi fu anche vittima di numerosi assedi e saccheggi: passarono da Monterosi Romani, Goti e Longobardi.

Monterosi Inizialmente situato sul colle che attualmente lo sovrasta, intorno al 1400, in un periodo di relativa calma, il centro abitato si trasferì a valle. Monterosi è ricordato nei libri di storia perché teatro di memorabili avvenimenti. Monterosi fu nel 1155, ad esempio, il luogo prescelto da papa Adriano IV per incontrare Federico Barbarossa che doveva essere incoronato imperatore: il Barbarossa si rifiutò, in quell'occasione, di reggere la staffa al pontefice che doveva salire a cavallo.

Sempre a Monterosi, nel 1649, venne ucciso Monsignor Giarda, mandato da Innocenzo X per convincere Ranuccio Farnese a restituire il ducato di Castro. Fu forse questo uno dei motivi che spinsero il pontefice ad ordinare la distruzione di Castro. Ancora in tempi più recenti, durante le invasioni napoleoniche, Monterosi fu al centro di una sanguinosissima battaglia tra le truppe francesi e gli eserciti di re Ferdinando.
Monumenti e luoghi d'interesse

Numeri ed indirizzi utili

COMUNE DI MONTEROSI

Codice ISTAT: 12056038
CAP: 01030
Indirizzo: Via Roma, 50
Telefono: 0761 699444
Fax: 0761 699664
E-mail: protocollo@comune.monterosi.vt.it
Sito internet: http://www.comune.monterosi.vt.it

Posta elettronica certificata (PEC): comunemonterosi@postecert.it

Farmacie Monterosi
Farmacia Pesce Sergio
Via Roma, 51
Telefono: 0761-699279;

Parafarmacie - vendita farmaci senza ricetta medica
Parafarmacia Bruziches
Via Urbano Del Drago

Acquapendente
Arlena di Castro
Bagnoregio
Barbarano Romano
Bassano in Teverina
Bassano Romano
Blera
Bolsena
Bomarzo
Calcata
Canepina
Capodimonte
Capranica
Caprarola
Carbognano
Castel Sant'Elia
Castiglione in Teverina
Celleno
Cellere
Civita Castellana
Civitella d'Agliano
Corchiano